Cristiano Tiozzo

Da Torino al Bronx, per suonare l’organo in una chiesa dove ogni domenica il coro e i fedeli intonano il gospel. Un musicista bianco nel cuore della cultura nera. «E pensare che ci sono arrivato per caso – racconta Cristiano Tiozzo – un ingegnere uscito dal Politecnico amante della musica più che dei calcoli e delle costruzioni -. A New York ci sono andato per studiare alla Manhattan School of Music, cercavo un lavoretto part time che mi permettesse di pagarmi gli studi. Così, ho risposto a un annuncio in bacheca: cercavano musicisti per le chiese afroamericane che non avevano un organista fisso. Era il 2001: mi hanno preso, e da lì è cominciata l’avventura». In poco tempo Cristiano diverrà l’organista della Beck Memorial Church, al centro di un quartiere difficile.

Farsi accettare dai fedeli non è stato facile, ha spiegato Cristiano a Federico Taddia e Claudia Ceroni, autori del volume «Fuori Luogo. Inventarsi italiani nel mondo» (Feltrinelli). Il gospel è una realtà musicale che viene spesso definita come a esclusivo uso e consumo della popolazione afroamericana. Ma lo scetticismo non è durato molto: «All’inizio – dice ancora Tiozzo – i fedeli si stupivano che un bianco potesse suonare nel loro stile. Ma a poco a poco, anche i dubbi dei più diffidenti sono svaniti… E sono diventato uno di loro».

Durante gli anni trascorsi alla Beck Memorial Church, Cristiano ha avuto modo di lavorare in molteplici altri ambienti: tenendo concerti (da Santo Domingo, a Erevan in Armenia), dirigendo uno studio di registrazione e organizzando una masterclass a New Orleans. E’ però il lavoro da organista presso la chiesa del Bronx a lasciargli i ricordi più forti: «Ho vissuto attimi indimenticabili, di trasporto ed emozione straordinari, suonando con persone diverse da me, ma che hanno incertezze e tristezze come le mie, che sentono il bisogno di cantare per ringraziare, per piangere, per sperare».

Nel corso del tempo il musicista si è fatto portavoce di quella realtà, coinvolgendo nel gospel ensemble come il coro La Gerla di Torino e il gruppo vocale torinese Elle in Tones. Cristiano Tiozzo ha lasciato la Beck Memorial Church da pochi mesi. Adesso lavora presso il liceo Loyola di Manhattan, dove è stato assunto come direttore musicale e insegnante di francese. Pur essendo molto impegnato, per via del nuovo lavoro, torna ogni tanto alla chiesa e ha in progetto di incidere con il gruppo un cd finalizzato ad «aprire una finestra su quel piccolo mondo, anche perché loro non si rendono conto della dimensione internazionale della musica gospel».

Articolo originariamente pubblicato su “La Stampa” del 08/07/2010

 

NO COMMENTS